Modoetia Numismaticae © 2015

Modoetia Numismaticae

Amedeo IV di Savoia (Montmélian, 1197Montmélian, 13 luglio 1253) fu conte di Savoia dal 1233 al 1253.

Biografia

Amedeo si trovò a dover spartire la contea con i fratelli. Tommaso I di Savoia, infatti, aveva avuto numerosissimi figli, e alla sua morte iniziarono lunghe lotte intestine. Nel testamento di Tommaso, Amedeo IV appariva come legittimo successore al titolo comitale, ma i fratelli avevano preteso con forza la cessione di terre e castelli. In particolare, Pietro e Aimone di Savoia cercarono di rovesciare il suo potere facendo insorgere la Valle d'Aosta, ma Amedeo IV riuscì a sconfiggerli, grazie alle truppe fornitegli da Manfredo III di Saluzzo e da Bonifacio II di Monferrato, suoi generi.

Sconfitti con tutta probabilità i fratelli Pietro ed Aimone, molti membri di Casa Savoia si diressero in paesi lontani (per esempio, un altro Pietro si recò in Inghilterra), mentre i più legati ad Amedeo lo aiutarono a mettere ordine nello Stato.

La famiglia risultava così divisa in pericolose fazioni e il conte investì nel 1235 il fratello Tommaso della signoria di gran parte del Piemonte. La politica sabauda nella regione mirava a Pinerolo e a Torino, contro i cui comuni venne mossa una guerra terminata nel 1235 con risultati incerti.

Alla sua morte Amedeo lasciò un solo figlio maschio, Bonifacio di Savoia, di appena otto anni. Amedeo venne sepolto nell'Abbazia di Altacomba; oggi vi sussistono le sole pietre tombali del conte, quando l’abbazia fu occupata dai giacobini che forzarono la sua tomba e distrussero i resti, insieme a quelli di altri rappresentanti Savoia.

Matrimoni e discendenza

Nel 1222 Amedeo sposò

Rimasto vedovo di Margherita si risposò nel 1244 con


Zecche:


Monete battute: Amedeo IV il Laudato Conte di Moriana e di Savoia e marchese in Italia